Crea sito

Il mago di Ark by Jonathan Wylie

Il mago di Ark

Il mago di Ark by Jonathan Wylie

My rating: 3 of 5 stars

L’elenco delle debolezze di questo ciclo è lungo: originalità povera, stile trasandato, umorismo non sempre brillante, ecc…, eppure, nonostante questo, le storie si sorreggono, in parte appoggiandosi alla trama, che stuzzica la curiosità del lettore, in parte alla struttura, veloce, coinvolgente, scenografica. I tre libri sono concatenati temporalmente fra loro, ma narrano di vicende a sé stanti, di facile abbordaggio anche per un lettore che ignori quel che è stato raccontato in precedenza. Sullo sfondo narrativo s’intrecciano, in tutti e tre i capitoli, i lacci di misteriose profezie che guidano i protagonisti nell’incessante lotta contro il perfido mago Alzedo, l’oscura creatura dell’occulto che brama d’impossessarsi d’ogni isola abitata del mondo immaginario creato dagli autori. Protagonista del primo libro è Mark, terzo figlio d’un re assassinato da una figlia di Alzedo; scortato dal suo buffo famiglio, il gatto Longfur, e dalla Principessa Fontaine, sarà lui a dover affrontare la bella Amarino e liberare l’isola dall’usurpatore. Divenuto re, inaugura il secondo libro, dove cede lo scettro d’attore principale al figlio Luke, e alla bella Jiulia, figlia di Alzedo e innamorata del giovane principe. Nel romanzo conclusivo, sin dalle prime pagine emergono due nuove – e gradevoli – figure, la coraggiosa Maga Yve e il suo simpatico amico, il drago semitrasparente, Dolcezza. Saranno loro, assieme alla piccola figlia di un mago, a giocare un ruolo essenziale nell’ultima partita contro la morte. E il lieto fine, questa volta, non sarà scontato… 6 ½

Add a Facebook Comment

Leave a Reply

*

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Read more - Web POLICY PRIVACY
CHIUDI
CLOSE