L’amicizia che supera ogni barriera

Questa mattina ho seguito una gara ciclistica di esordienti. La parte terminale del percorso prevedeva l’arrampicata verso il Brinzio, una salita piuttosto lunga e impegnativa, inserita spesso anche nei percorsi dei professionisti. Subito dopo l’attacco, il gruppo si è sgretolato e molti ragazzi hanno faticato a tenere il ritmo del gruppo. A un certo punto, un ragazzino ne ha chiamato un altro, con i colori di un’altra squadra, e gli ha detto: “Angelo, stai con me, ti porto su io.” L’amicizia che supera ogni barriera.
Altra chicca. All’appello mancava una giuria, e non per diserzione… in questo momento, uno dei “nostri” giudici si trova al Giro d’Italia, come parte dell’organico dell’ultima tappa. Dev’essere un’esperienza magica!
PS. Angelo e il suo amico sono arrivati al traguardo insieme, accennando anche uno sprint fra loro.

Share