Il critico Gianni Della Cioppa commenta “Cantico sull’oceano” su MUSICALNEWS

Il critico Gianni Della Cioppa commenta “Cantico sull’oceano” su MUSICALNEWS:
.
Riporto una bella recensione a Cantico sull’oceano scritta dal critico, produttore musicale e scrittore Gianni della Cioppa. Ho apprezzato molto le parole lusinghiere che rivolge al mio romanzo e la riflessione finale sull’attuale mercato editoriale italiano.
:

.
Federica Leva – Cantico sull’Oceano (Sesat edizioni, 2013) La musica, l’oceano, una donna.
.
Una donna. La musica come scoperta e riscoperta di sé stessi. Il mare come viatico per riconciliarsi con la vita e con le proprie emozioni. Un romanzo scritto talmente bene da lasciare sconcertati.

Dal museo del Louvre nel marzo 2000 alla campagna parigina nei primi del ‘900. Inizia così, con un viaggio temporale inizialmente straniante, il romanzo di Federica Leva, medico e psicoterapeuta, che in queste pagine sfoggia una padronanza di scrittura che ammalia e scatena ammirazione. Dialoghi e descrizioni che ci proiettano nel passato, non un cenno fuori posto, linguaggio e narrazioni, sono sempre appropriati e ci catapultano tra tavoli di legno, camini, aromi di infusi del passato, cesti di fiori e il mare che eterno domina. Adrien, nobile privo di esitazioni ed Elenoire, abile pianista timorosa di svelare il proprio talento, sono una coppia di sposi apparentemente innamorati ed in sintonia, ma una permanenza forzata in uno sperduto borgo di campagna, sospeso tra realtà e fantasia, spezzerà l’equilibrio, innescando una spirale di situazioni che li cambierà per sempre. Tra personaggi apparentemente di contorno (un uomo disperso pieno di sensi di colpa, un pittore cieco ed altri), ma in realtà fondamentali; tradimenti cercati e casuali e desiderio di riscatto, i due sposi saranno costretti a ritrovare loro stessi e quanto di importante avevano perso nel viaggio della vita, accompagnati dall’ondeggiare dell’Oceano. Scritto in modo elegante e risoluto, “Cantico sull’Oceano” è l’ennesima dimostrazione di quanto talento possa nascondersi tra narratori che, a causa dei meccanismi perversi del business, non riescono a conoscere la ribalta. Federica Leva sfodera un’abilità narrativa che cancella molti degli scrittori italiani tanto chiacchierati e pompati della critica e dai mass media di regime. Con questo romanzo ha vinto premi e ricevuto elogi ovunque, ma nessuna casa editrice importante si è mossa per offrirle un’occasione. Una dimostrazione lampante che non è il talento che cercano queste strutture, altrimenti un romanzo come questo sarebbe letto da molti e ai vertici delle classifiche.

Senza mezzi termini “Cantico sull’Oceano” è un libro semplicemente bellissimo.

Clicca qui per leggere la recensione nella pagina d’origine

[sdm_download id=”2831″ fancy=”1″]

.

Abbiamo narratori che, a causa dei meccanismi perversi del business, non riescono a conoscere la ribalta. Condividi il Tweet

.

 

Le immagini qui presenti appartengono ai rispettivi autori e le ho assemblate al solo scopo di dare un’idea dei volti di alcuni protagonisti del mio romanzo.

 

Elenoire finale composizione

Adrien composizione3

 

 

 

 

Ramon composizione

 

 

 

 

Share