“Bugiardo per amore” mi ha lasciato stremata, eccitata, arrabbiata…

 

Grazie a Fiorella Rigoni per aver scritto queste bellissime parole ieri sera, sulla sua bacheca di FB. Parole che ho condiviso anche sulla mia e che ho portato qui, perché meritano di essere conservate.

 

“E dato che il mio periodo di crisi insiste e persiste oggi ho finito di leggere l’ennesimo libro!
In Italia abbiamo autrici di tutti rispetto, quelle che io considero “inarrivabili”, che ti sanno far ridere e piangere, che ti sanno emozionare con poche parole, che ti rovistano nelle viscere e tirano fuori tutto quello che hai dentro e ti sanno tenere incollata alle pagine fino all’ultima riga!
E mentre leggevo mi esaltavo, per poi scoraggiarmi e sì, lo ammetto, mi son scappate le lacrimucce.
Avevo abbandonato anche la lettura, ultimamente, schifata da tante, troppe, storpiature di parole, di forzature nelle trame da far rizzare i capelli, incongruenze e schifezze gettate a casaccio tanto per riempire pagine, di situazioni che rasentano la demenza mentale, per non parlare dell’uso smodato di parole volgari che vengono gettate senza un senso logico nelle storie… ma finalmente ho trovato dei libri che vale la pena di leggere e autrici da cui ho solo da imparare. Sto parlando di Fabiana Redivo, di cui ho letto OCCHI NELLA NEBBIA e che mi è piaciuto tantissimo, per quella vena ironica e quel suo amore sviscerato per Trieste e i suoi luoghi incantati, per i personaggi mai scontati o noiosi, sempre all’altezza della situazione e di Federica Leva, di cui ho appena finito BUGIARDO PER AMORE, che mi ha lasciata stremata, eccitata, imbufalita, sconvolta, arrabbiata, ma mai, assolutamente mai annoiata… grazie ragazze, di tutto , è per le storie come le vostre che vale ancora la pena leggere!”

 

Ho appena finito BUGIARDO PER AMORE, che mi ha lasciata stremata, eccitata, imbufalita, sconvolta, arrabbiata,… Condividi il Tweet